Per chi è alla ricerca di straordinarie opportunità presso un'azienda straordinaria

 

È vero, cerchiamo per il nostro team persone che si chiedono "cosa succede se", che non dicono mai mai e che desiderano cambiare il mondo, persone che guardano oltre quello che vedono gli altri. È ovvio che non si tratta di posizioni lavorative normali, ma è pur vero che l'azienda ricerca individui fuori dal comune. Desidera assumere persone che possano, vogliano e facciano la differenza.

Masimo apprezza chi desidera crescere in carisma e risultati e non in avidità e potere,  chi è disposto a darsi da fare per rendere ogni giorno migliore, chi sa mantenere le promesse e far fronte alle responsabilità assunte.    Masimo sviluppa tecnologie medicali innovative e soluzioni non invasive senza precedenti per il monitoraggio dei pazienti, in grado di risolvere problemi finora considerati irresolubili. Il nostro lavoro fa una differenza tangibile nel mondo, salvando, prolungando e migliorando la vita di persone di ogni età, appartenenti a qualunque sfera sociale.

Masimo è pertanto sempre alla ricerca di persone che hanno una visione ampia, desiderano fare la differenza e non si pongono limiti a livello di possibilità. L'azienda ha molto da offrire, compresi una florida carriera e un ambiente di lavoro concepito per fornire la libertà e il supporto necessari per raggiungere grandi obiettivi ogni giorno. 
Tutto questo non è da poco.

Le persone iscritte alle categorie protette o gli ex militari disabili hanno il diritto di richiedere assistenza se non sono in grado, o non lo sono pienamente, di utilizzare o accedere al centro aziendale per le carriere a causa della propria disabilità. Per richiedere assistenza, contattare le Risorse Umane di Masimo all'indirizzo humanresources@masimo.com.

ATTENZIONE ALLA FRODE DELLE ASSUNZIONI

Desideriamo informare i candidati a posizioni lavorative all'interno dell'azienda di offerte di lavoro fraudolente recentemente diffuse tramite Internet. Spesso i truffatori si servono indebitamente di foto e del logo aziendale per conferire l'apparenza di legittimità. La frode ha come obiettivo persone che cercano lavoro, vengono diffuse offerte false e fraudolente come se fossero pubblicate da datori di lavoro come Masimo per perpetrare furti. Masimo ritiene che uno dei modi migliori per fermarle sia informare le persone. Ai candidati per posizioni lavorative all'interno dell'azienda non vengono mai richiesti pagamenti per la domanda di lavoro o le procedure di assunzione e, per la selezione del personale, Masimo effettua quasi sempre colloqui telefonici o di persona.

Inoltre il personale di Masimo addetto alla selezione del personale invia comunicazioni tramite e-mail soltanto da indirizzi che terminano con "@masimo.com". Tutte le e-mail che sembrano provenire da Masimo ma non hanno come indirizzo "@masimo.com" sono da ritenersi fraudolente. Di seguito sono descritti i segnali che possono indicare una frode nella assunzioni:

  • Nell'ambito della presentazione della domanda viene richiesto di fornire i dati della carta di credito, il numero di conto corrente o altre informazioni finanziarie personali.
  • La posizione aperta indicata non figura nell'elenco delle posizioni disponibili sul sito Web aziendale.
  • Viene richiesto un investimento iniziale, ad esempio un pagamento tramite bonifico bancario.
  • L'annuncio contiene errori ortografici e grammaticali.
  • Viene offerta una "ricompensa" in cambio della possibilità di utilizzare il conto corrente indicato, ad esempio per il versamento di assegni o per trasferire denaro in relazione alla posizione di lavoro.
  • Nell'annuncio viene offerto un salario iniziale elevato in confronto alle retribuzioni medie per quel tipo di posizione.
  • Il sedicente datore di lavoro stabilisce un contatto telefonico ma non è possibile richiamarlo oppure il numero non è attivo o risponde solo una casella vocale.

Cosa si può fare

Se si ritiene di essere stati vittima della frode delle assunzioni è possibile: Segnalare l'accaduto a: http://www.cybercrime.gov oppure a www.ic3.gov

  • Contattare le autorità locali per segnalare la frode.
  • Contattare la banca o la società emittente della carta di credito per chiudere il conto e chiedere il rimborso delle somme pagate.
PLCO-002238/PLMM-10818B-0918