monitor SedLine root

Monitoraggio della funzione cerebrale

Dati più completi per un quadro più accurato

Informazioni su SedLine

Il monitoraggio della funzione cerebrale SedLine® fa progredire le tecnologie di neuromonitoraggio e migliora l'assistenza ai pazienti sottoposti ad anestesia o sedazione. Il cuore del prodotto è un monitor EEG della funzione cerebrale all'avanguardia. Sfruttando 4 canali di informazioni, il monitor SedLine misura gli effetti dell'anestesia e della sedazione tramite il monitoraggio dell'attività elettrica di entrambi gli emisferi cerebrali per consentire una titolazione più personalizzata e migliorare l'assistenza ai pazienti sottoposti ad anestesia o sedazione.

Nel 2010, Masimo ha acquisito SedLine, iniziando a commercializzarne i prodotti attraverso i propri canali di distribuzione in tutto il mondo e avviando lo sviluppo di tecnologie e prodotti di nuova generazione per il monitoraggio delle funzioni cerebrali.

EEG e anestesia

 

Le misurazioni EEG quantitative (QEEG) dell'attività cerebrale in risposta a sedazione/anestesia seguono uno schema prevedibile

  • Man mano che il cervello si addormenta, l'attività EEG diminuisce secondo uno schema specifico e invariabile1
    • Generalmente, questo calo di attività inizia nei lobi frontali e si sposta verso la parte posteriore del cervello

Variazioni nella potenza EEG al momento dell'induzione e della perdita di coscienza (LOC)

Masimo - Diagramma del cambiamento di potenza EEG che mostra le variazioni di potenza EEG al momento dell'induzione e della perdita di coscienza

Queste immagini VARETA mostrano le variazioni dell'attività delle onde Delta (da 3 a 5 Hz). L'anestetico (in queste immagini, propofol) si diffonde dai lobi frontali alla regione posteriore del cervello (si notino le zone residue in blu/bianco nella fase di induzione). Anche al momento della perdita di coscienza, i lobi frontali sono le aree più fortemente anestetizzate.

  • Al risveglio, l'attività EEG aumenta in tutto il cervello, seguendo una sequenza esattamente opposta a quella osservata quando il cervello si addormenta
  • Questi schemi di attività si sono dimostrati invariati in varie tipologie di paziente e con vari agenti sedativi/anestetici1
    • Propofol
    • Gas per inalazione - Isoflurano, sevoflurano e desflurano
    • Nitroso/narcotico

Algoritmo PSi

 

Un algoritmo sofisticato

Il dispositivo SedLine utilizza un sofisticato algoritmo multivariato per valutare i dati EEG del paziente da tutti e 4 i canali e per determinare il valore dell'indice di stato del paziente (PSi) come misura della profondità dell'anestesia.

La tecnologia SedLine si fonda su oltre 10 anni di sviluppo tecnico e clinico. L'algoritmo è basato su una vasta raccolta di registrazioni EEG effettuata dal Brain Research Laboratory presso la Scuola di Medicina dell'Università di New York. La tecnologia dei sensori è stata sviluppata per migliorare l'acquisizione dei segnali EEG ed è stata utilizzata nel 1998 negli studi della NASA sul sonno. Grazie a un algoritmo integrato basato su 4 canali di dati EEG, all'affidabilità dimostrata nelle condizioni cliniche più difficili e alla superiore resistenza alla cauterizzazione, il sistema di monitoraggio SedLine offre un'alternativa economica rispetto ad altri monitor. Il sistema è attualmente in uso presso alcune delle principali istituzioni sanitarie nazionali.

Masimo - Diagramma algoritmo PSi

Ancorato su solide basi scientifiche

L'algoritmo si fonda su confronti graduali delle numerose registrazioni EEG effettuate dal Brain Research Laboratory presso la Scuola di Medicina dell'Università di New York. Questa documentazione comprende cinque database con dati di pazienti registrati in una varietà di condizioni cliniche e anestetiche.

Utilizzo di dati EEG da entrambi gli emisferi cerebrali

Più sottoalgoritmi migliorano la sensibilità dell'algoritmo PSi alle variazioni di attività. Il sottoalgoritmo "osservatore del risveglio" rileva le lievi variazioni precoci dell'EEG indicanti che la sedazione sta diminuendo. Questo sottoalgoritmo vaglia anche le variazioni di attività che si verificano tra coppie di elettrodi per verificare la presenza di schemi indicanti un calo dei livelli di sedazione.

Consultare il documento Intervallo PSi 25-50 dello stato ipnotico ottimale per l'anestesia generale per ulteriori informazioni sugli studi che supportano lo sviluppo dell'algoritmo.

Linee guida PSi

 

Un maggiore volume di dati per migliorare il controllo anestetico

Il monitoraggio della funzione cerebrale con SedLine aiuta l'anestesista a fornire il livello desiderato di sedazione mirata in tutte le fasi dell'anestesia. SedLine utilizza un sofisticato algoritmo basato su una vasta raccolta di registrazioni EEG per elaborare i dati EEG e determinare il valore del PSi come misura della profondità dell'anestesia. Il PSi corrisponde al livello corrente di sedazione/anestesia del paziente su una scala da 0 a 100, in cui 100 indica che il paziente è completamente sveglio2. Di seguito vengono presentate le linee guida per interpretare l'intera gamma di valori. Consultare il documento Intervallo PSi 25-50 dello stato ipnotico ottimale per l'anestesia generale per ulteriori informazioni sugli studi che supportano lo sviluppo di queste linee guida.

I valori di PSi rispecchiano lo stato di perdita di coscienza, risveglio, insorgenza e risposta agli stimoli nocivi. Per facilitarne l'utilizzo, i valori numerici PSi sono codificati con colori sul display per agevolare la valutazione immediata dello stato del paziente. I dati EEG in tempo reale su 4 canali vengono presentati come forme d'onda e come Density Spectral Array (DSA) per consentire una rapida e semplice conferma dei valori di PSi.

Masimo - Linee guida PSi

Bibliografia:

  1. 1.

    John ER, Prichep LS, Kox W, et al. Invariant Reversible QEEG Effects of Anesthetics. Conscious Cogn.0 2001;10:165-183.

  2. 2.

    Prichep LS, Gugino LD, John ER, et al. The Patient State Index as an indicator of the level of hypnosis under general anesthesia. Br J Anaesth. 2004,92:393-399. Available online at http://bja.oxfordjournals.org/cgi/content/full/92/3/393.

FONTI DATI

 

Seguire il link per gli studi SedLine disponibili.

Masimo - Informazioni sul prodotto, Root con monitoraggio della funzione cerebrale SedLine

Informazioni sul prodotto

Masimo - Informazioni sul prodotto Root

Informazioni sul prodotto

Masimo - Guida di riferimento rapido SedLine

Riferimento rapido

Masimo - Brochure soluzioni di trattamenti perioperatori
Brochure
Masimo - Informazioni sul prodotto sensore RD SedLine

Informazioni sul prodotto