Approcci attuali alla valutazione dell'ossigenazione

 
Masimo - ORi - Diagramma approcci attuali alla valutazione dell'ossigenazione

Figura 1. La curva di dissociazione dell'ossiemoglobina illustra la relazione tra SaO2/SpO2 e PaO2.

  • SpO2, la saturazione arteriosa dell'ossigeno misurata da una pulsossimetria non invasiva, non è in grado di effettuare valutazioni nell'intervallo di iperossia (ossigenazione maggiore del normale) per via dell'appiattimento della curva di dissociazione dell'ossiemoglobina (vedere figura 1).
  • PaO2, la pressione parziale dell'ossigeno, misurata dal gas del sangue arterioso, può essere usata come indicazione dell'ossigenazione per tutti gli intervalli. Tuttavia i risultati sono sia intermittenti che in ritardo.
  • Tra campioni di sangue prelevati con metodo invasivo, le variazioni di PaO2 non possono essere valutate e pertanto si potrebbe verificare un'ipossia imprevista o un'iperossia non intenzionale.

Indice della riserva di ossigeno

 
Masimo - ORi - Diagramma stato di ossigenazione

Figura 2. Intervallo di monitoraggio dell'ossigenazione che può essere valutato con SaO2/SpO2, ORi e PaO2. SaO2/SpO2 possono valutare ipossia e normossia, PaO2 può valutare tutti gli intervalli di ossigenazione e SpO2 con ORi offre visibilità in tempo reale dallo stato di ipossia a quello di moderata iperossia.

  • ORi è un parametro non invasivo e continuo destinato a fornire informazioni sullo stato dell'ossigeno di un paziente nell'intervallo di iperossia moderata (PaO2 >100 e ≤200 mm Hg), definito come "riserva" di ossigeno del paziente.
  • ORi è un indice con una scala priva di unità compresa tra 0,00 e 1,00.
  • ORi può essere osservato come trend e dispone di allarmi opzionali per segnalare ai medici le variazioni nella riserva di ossigeno di un paziente.
  • Se utilizzato in combinazione con il monitoraggio di SpO2 (come illustrato nella figura 2), ORi può ampliare la visibilità in modo non invasivo e continuo dello stato dell'ossigeno di un paziente in intervalli che in precedenza non erano monitorati in questo modo.
  • ORi è un indice destinato a integrare, non a sostituire, le misurazioni di Sa2/SpO2 e PaO2.

Applicazione clinica di ORi

 

ORi è stato ottenuto in modo retrospettivo per il seguente caso chirurgico pediatrico1

Masimo - Diagramma applicazione clinica di ORi

Figura 3. Discesa dei livelli di ORi prima del periodo "30% FiO2" e del periodo di "intubazione", e minuti prima della discesa di SpO2. In seguito ORi risale durante la re-ossigenazione.

ORi con pulsossimetria Masimo SET® è in grado di fornire:

  • Migliore visibilità durante la preossigenazione prima dell'intubazione.
  • Potenziale avvertimento anticipato di una desaturazione incombente, consentendo ai medici di intervenire prima.
  • Visione della riserva di ossigeno nella titolazione di pazienti che stanno ricevendo una ossigenoterapia integrativa.

Utilità clinica di ORi

 

In uno studio pubblicato in Anesthesiology, i ricercatori hanno scoperto che:

  • Durante un'apnea prolungata in bambini sani anestetizzati, ORi ha rilevato una mediana di desaturazione incombente di 31,5 secondi (IQR, da 19 a 34,3 secondi) prima che si verificassero delle variazioni avvertibili in SpO2.1

In uno studio pubblicato in Anesthesia & Analgesia, i ricercatori hanno scoperto che:

  • ORi è in grado di fornire un'indicazione avanzata di una desaturazione incombente in adulti sottoposti a intervento chirurgico in base ai trend della relazione tra ORi e PaO2.2
  • "Le diminuzioni dell'ORi a circa 0,24 possono fornire un'indicazione avanzata di PaO2 discendente quando SpO2 è ancora >98% e sopra il livello PaO2 al quale SaO2 scende rapidamente".2

Piattaforma tecnologica aggiornabile rainbow SET™

 
Masimo - Root - ORi

Masimo rainbow SET è una piattaforma di monitoraggio non invasivo dotata della pulsossimetria Masimo SET® Measure-through Motion and Low Perfusion™ che consente la misurazione di più parametri addizionali.

  • Saturazione di ossigeno (SpO2)
  • Frequenza cardiaca (FC)
  • Indice di perfusione (Pi)
  • Indice di variabilità pletismografica (PVi®)
  • Contenuto di ossigeno (SpOC™)
  • Oxygen Reserve Index™ (ORi™)
  • Emoglobina totale (SpHb®)
  • Metaemoglobina (SpMet®)
  • Carbossiemoglobina (SpCO®)
  • Monitoraggio acustico della frequenza respiratoria (RRa®)
  • Frequenza respiratoria pletismografica (RRp™)

Prodotti con ORi

 

Bibliografia:

  1. 1.

    Szmuk P et al. Anesthesiology. 2016; 124:00-00.

  2. 2.

    Applegate et al. Anesth Analg. 2016 Mar 22.

FONTI DATI

 

Masimo - Studi ORi

Seguire il link per studi ORi disponibili.

Masimo - ORi non invasivo e continuo

Seguire il link per ricevere ulteriori informazioni in merito a ORi non invasivo e continuo.

Masimo - Brochure, Indice della riserva di ossigeno

Brochure

Masimo - Brochure soluzioni di trattamenti perioperatori
Brochure

ORi non ha licenza di vendita in Canada.

Il parametro ORi e il parametro RRp hanno ottenuto il marchio CE. Non disponibile negli Stati Uniti.

Il monitoraggio ORi non intende sostituire le analisi del sangue di laboratorio. Prima di prendere decisioni cliniche occorre eseguire analisi di laboratorio dei campioni di sangue.

Per uso professionale. Per informazioni complete sulle prescrizioni, compresi messaggi di avvertenza, indicazioni, controindicazioni e precauzioni, leggere le istruzioni per l'uso.

PLCO-000732/PLM-10312C-0217